I miei primi 50 anni (Resoconto di una giornata indimenticabile)

Ieri l’altro ho scritto di volere un cinquantesimo compleanno normale, quasi a voler esorcizzare un anniversario che oggi come oggi per molti non arriva proprio (non passa giorno che non si legga di persone di quaranta o poco più, colpiti da infarti, malattie ecc.). Bene… A dispetto di tutti i propositi che mi ero prefissato, la giornata ha avuto un inatteso svolgimento. Mi hanno rapito!

Mario e Roberto hanno deciso di farmi il regalo più bello che mai sarei riuscito a immaginare…

Continua la lettura di I miei primi 50 anni (Resoconto di una giornata indimenticabile)

I miei primi 50 anni (e l’amicizia)

Ebbene sì. Mancano poche ore all’Evento! Fino a un paio di settimane fa lo consideravo un giorno come tutti gli altri, da passare nel solito modo, cioè in famiglia a pranzo, con gli amici la sera.

Giorno dopo giorno però, una sorta di ansia ha “preso possesso” di me. Ho realizzato di essere fortunato. Nonostante tutto!

Ci sono “arrivato” e in discrete condizioni a dispetto della distrofia e dell’incidente. E ancora in piedi (a dispetto di ciò che mi predisse un ex amico)!

 

Nell’ultima settimana, ho dovuto faticare non poco per buttare acqua sul fuoco e ridimensionare i “faraonici” progetti che avevano in serbo per la serata.

Voglio sia una giornata come le altre, con qualche eccezione, chiaro. Ma nulla di eclatante.

Probabilmente mi alzerò prima del solito, andrò a fare la spesa come ogni giorno e dopo aver offerto un aperitivo al bar a chi incontrerò – chissà perché incroci tutti quel giorno, sembra ti aspettino al varco –, cucinerò per i vecchietti. Uscirò nel pomeriggio alla solita ora e nuova trafila al bar…

La sera, unica variazione al solito programma. Una pizza con gli amici più intimi…

 

Amici… proprio l’altro giorno ho affrontato l’argomento amicizia con una persona incontrata in centro, al Corso. Non ci vedevamo da anni (ma non tanti da non sapere…) e sorridendo mi ha chiesto di “quel” vecchio amico comune. Strana coincidenza, che mi ha fatto pensare che non fosse un caso visto che, combinazione, è lo stesso individuo del primo post del blog.

Dopo avergli spiegato la situazione, mi fa: «Ma come, eravate “pappa e ciccia!”»

Una volta salutatici, ho riflettuto…

 

Io di amici veri, nella vita ne ho avuti… Continua la lettura di I miei primi 50 anni (e l’amicizia)

DDL CIRINNÀ e il family day…

di sabato scorso, contro l’ideologia Gender.

Premessa: La teoria del gender sosterrebbe la negazione della differenza tra maschi e femmine. Il “sosterrebbe” è d’obbligo, in quanto nessuno sa dire come e quando questo sia stato negato.

Il DDL in questione, disciplina le unioni civili per i conviventi e le coppie gay, introducendo un nuovo istituto giuridico fondato sull’art.2 della Costituzione.

E riconosce i diritti sociali, evitando lo specifico richiamo all’istituto matrimoniale. In sostanza quest’ultimo rimane ad appannaggio delle coppie di sesso diverso, ma si prevede una normativa anche per le coppie dello stesso sesso, attraverso un “istituto” diverso dal matrimonio.

Detto questo, Continua la lettura di DDL CIRINNÀ e il family day…

L’ultima Missione: nel mirino della mafia!

Cooming Soon (molto cooming soon)   LE BOZZE

Bozza 1   ultima missione MASTER 2  Bozza 2  ultima missione MASTER 3

Bozza 3  ultima missione MASTER 4  Bozza 4  ultima missione MASTER 5

Come mi capitò al primo scooter che comprai con i miei soldi… presi prima la catena e poi il motorino!

Con questa copertina ho fatto lo stesso. 

Quando Mario e Roberto sono tornati e hanno avuto modo di raccontarmi la loro ennesima avventura, prima ancora di iniziare a metterla su carta, ho realizzato la copertina.

 Si torna alla cover lucida con fondo nero. Continua la lettura di L’ultima Missione: nel mirino della mafia!

io sono Mario M e questa è la mia storia

2in1 GOLD 800x600

Dopo aver completato (credevo allora si fosse concluso il ciclo) la serie CODENAME: SILVERWOLF, a settembre la decisione di riunire i quattro ebook in un E-Series.

Ma è la stessa copertina di Avrò fatto la scelta giusta

Certo, con qualche minima modifica.

Cosa potrebbe rappresentare meglio un libro che racchiude la sua storia? Non ho avuto il minimo dubbio quando ho dovuto scegliere.