Per tua buona sorte 9

Penultimo appuntamento con PerTuaBuonaSorte

cropped-blog-img.png

La sera che Nick uscì con lei, il 28 ottobre, Guido se ne stava rinchiuso nella dépendance, non voleva neanche venire a cena, dovetti andare a prenderlo di forza. Pam e Roby fecero di tutto per farlo distrarre, poi Roberto gli chiese:


«Se sapevi di stare male, perché lo hai invogliato? E se malauguratamente si dovesse rendere conto che…»
«Conta solo il suo bene. Se dovesse… vorrà dire che il destino avrà voluto così. Io certo non voglio né posso costringerlo a stare con me.»
«Non succederà, tranquillo, ma ricorda sempre, questa… ora come in futuro, è casa tua.»
Nick rientrò a mezzanotte e andò alla dépendance da Guido… non lo trovò e agitato venne in casa. Quando lo vide con noi, fu sollevato. Toccò al padre fare la Chiara della situazione.
«Allora? Com’è andata?»
«Bene, siamo andati al cinema, poi a mangiare una pizza, abbiamo passeggiato, chiacchierato…»
«Ma ti sei divertito?»
«Sì, molto…» a Guido venne uno sguardo triste.
«Mi sono divertito, ma mai come mi diverto con Guido…» E corse ad abbracciarlo. «Ci stavi cascando eh?»
Ridemmo sollevati… forse Roby un po’ deluso ma non importava, contava solo che il figlio fosse felice.
Loro andarono alla dépendance… io notai che Pam e Roberto… li guardavano abbracciati. Capii che ero di troppo.
Li salutai, dicendo che l’indomani la giornata cominciava presto. Roby mi chiese di rimanere… io sorridendo lo salutai.
«È meglio che vada… devo preparare delle carte. ’Notte.»
Al contrario di quanto temevo, sapendo che lui e Pam… non solo dormii, ma mi svegliai sereno, come forse non mi era mai capitato.

 

da: Per tua buona sorte

Lascia un commento